Pizza Margherita con farina di castagne

di FornellidItalia
Pizza Margherita con farina di castagne
Pizza Margherita con farina di castagne

Dall’aspetto potrebbe sembrare una pizza integrale, si tratta invece di una deliziosa pizza Margherita con farina di castagne.

Un’alternativa alla ricetta della classica pizza margherita, questa pizza alla farina di castagne è realizzata anche con una parte di farina Manitoba, perfetta per ridurne l’apporto calorico e aumentarne il potere lievitante.

È la prima volta che mi cimento in un lievitato a base di questa farina, con la quale di solito realizzo il mio castagnaccio. Una bellissima scoperta che ho voluto inaugurare con la mia pizza preferita: la Margherita. Si tratta della pizza che uso sempre per testare una nuova pizzeria e, come in questo caso, anche per sperimentare una nuova miscela di farine.

Ecco allora la ricetta della mia pizza Margherita, semplice semplice, da cuocere con il forno per pizza, oppure, allungando un po’ i tempi, in un normalissimo forno statico domestico.

ingredienti per due pizze con farina di castagne

COSA

per la pasta della pizza
  • 150 g di farina di castagne
  • 150 g di farina Manitoba
  • 175/200 ml di acqua tiepida
  • 10 g di sale
  • 6 g di lievito di birra secco
  • 10 g di zucchero
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe qb
per la farcitura
  • 2 mozzarelle fresche da 125 g l’una
  • 400 ml di passata di pomodoro scelta
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • un mazzetto di basilico fresco
  • 1 cucchiaino di origano secco
  • sale e pepe qb

COME PREPARARE LA PIZZA MARGHERITA CON FARINA DI CASTAGNE

Come per una normale pizza Margherita, sono partita dall’impasto, stemperando il lievito e lo zucchero in poca acqua tiepida e versandoli al centro della farina. Ho unito anche la restante acqua, sempre tiepida, l’olio e il sale, quindi, con l’aiuto di una forchetta ho mescolato l’acqua dal centro, incorporando la farina poco a poco con le mani. Con energia, ho iniziato ad impastare per amalgamare tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un composto elastico ma non appiccicoso.

Ho creato una forma sferica, piegando i lembi esterni della pasta verso l’interno. Dovrà essere liscia e compatta. L’ho capovolta e fatta girare tra le mani appoggiate al piano di lavoro con i palmi leggermente rivolti verso l’alto, come a formare una V (questa operazione si chiama “pirlatura”).

Ho adagiato l’impasto in una ciotola unta di olio e ho coperto con della pellicola per alimenti, lasciando riposare circa 3 ore in un luogo caldo (io uso la funzione “rising” del mio forno che garantisce una temperatura costante di 30/35°).  Infine ho tagliato l’impasto in 2 parti, formato 2 pallette, manipolandole il meno possibile, e le ho fatte riposare su una teglia, sempre al caldo e sempre coperte.

In una ciotola ho unito la passata di pomodoro (ma saranno perfetti anche i pomodorini pelati), con l’olio, il sale, il pepe e l’origano secco (a piacere potete insaporire il pomodoro con uno spicchio di aglio schiacciato, da rimuovere al momento del servizio). Ho scolato le mozzarelle, le ho asciugate e spezzettate con le mani.

CUOCERE LA MARGHERITA CON IL FORNO PER PIZZA

Una volta completamente maturato, ho steso un impasto sulla pala del fornetto (qui vi lascio il link del mio forno G3 Ferrari Pizza Express Delizia*)  spolverandola con un po’ di farina di semola di grano duro. Ho steso la pasta, spingendola con i polpastrelli dal centro verso l’esterno, senza toccare i bordi per lasciare il classico cornicione.

Una volta farcita con il pomodoro profumato e la mozzarella, ho posizionato la pizza sulla pietra refrattaria del mio fornetto, preriscaldato a 400°. Dopo 4 minuti circa è pronta per essere gustata!

LA PIZZA CON FARINA DI CASTAGNE NEL FORNO DI CASA

Per cuocerla in un normale forno domestico, portatelo a 220° e posizionate le vostre due pizze stese sulla teglia appoggiata alla base, sempre spolverata di semola. Cuocete i primi 8 minuti solo con il pomodoro, poi aggiungete la mozzarella e completate la cottura per altri 10 minuti.

Quando preparo la pizza in teglia, la sposto nella parte alta del forno per gli ultimi 2 minuti di grill per ottenere un effetto dorato sul cornicione, che spennello con il fondo della passata di pomodoro.

Ho servito con un’altra spolverata di origano, qualche goccia di olio a crudo e le foglie di basilico.

Click.

Pizza Margherita con farina di castagne

.

Segui su lennesimoblogdicucina.com

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *