La Torta Mimosa Salata per un goloso 8 Marzo

di FornellidItalia
Torta Mimosa Salata
Torta Mimosa Salata

L’8 marzo è il giorno in cui si ricordano le conquiste sociali, economiche e politiche delle donne nonché le violenze che hanno subito nella storia e quelle che continuano a subire oggi. Questa festa fu celebrata per la prima volta negli Stati Uniti nel 1909 ed arrivò poi in Italia nel 1922. Sono molti gli avvenimenti che, dall’inizio del ‘900, hanno portato alla lotta per la rivendicazione dei diritti delle donne e all’istituzione della Giornata internazionale delle donne. La mimosa fu scelta come simbolo italiano di questa giornata nel 1946 perché un fiore particolare che non solo fiorisce i primi di marzo, ma perché ha profumo intenso e un colore brillante e deciso e inoltre si tratta di un omaggio poco costoso e per questo adatto a tutte le estrazioni sociali. Pensando a come festeggiare a tavola questa ricorrenza e sapendo che anche quest’anno purtroppo saranno preclusi i festeggiamenti serali in ristoranti e pub per le cene a tema, si può ovviare a questa difficoltà divertendosi in cucina preparando uno dei tanti menu completamente dedicati dalle variegate sfumature di giallo (leggi qui).

Una ricetta che spopola nei i menu e che ben si adatta ad essere presentata come antipasto, come secondo o come piatto unico (nonché nelle varianti giuste anche come dessert) è la Torta Mimosa Salata. Salata perché questo piatto riprende le fattezze della storica e più conosciuta ricetta dolce, ma è più versatile e dal gusto più sfizioso. La sua preparazione contempla ingredienti dai tipici colori per ottenere un colore tipico mimosa come le patate, il tuorlo d’uovo, gli asparagi, insomma un’idea diversa per ricordare la festa delle donne. E’ senz’altro un piatto molto facile da preparare e assolutamente delizioso, l’apprezzeranno molto anche i bambini. Il sapore delicato delle patate si fonde con la cremosità della ricotta e il gusto più deciso dello scalogno e l’asparago. La guarnizione con il tuorlo d’uovo sbriciolato e le punte di asparago sono la decorazione più azzeccata e sfiziosa per creare l’effetto dei soffici batuffoletti della mimosa, con il suo stelo, e rendere questa torta perfetta per festeggiare a tavola la festa della donna.

Ricetta della Torta Mimosa Salata

Ingredienti:

• 1 confezione di pasta brisè rotonda
• 400 grammi patate a pasta gialla
• 250 g di ricotta
• 1 mazzetto di asparagi verdi
• 1 scalogno
• sale e pepe q.b
• pangrattato q.b.
• parmigiano q.b
• olio evo q.b

Per l’effetto mimosa: 4 uova

Preparazione:

Pelare prima le patate, metterle in una pentola e coprire con acqua fredda. Accendere il fuoco e portare a ebollizione. Cuocere per circa 8-10 minuti fino a quando le patate saranno cotte, ma non molli. Pelare anche i gambi degli asparagi e togliere la parte legnosa. Lavarli bene e cuocerli in una pentola mantenendoli croccanti. Tagliarli poi a rondelline, lasciando a parte alcune punte per la decorazione. Togliere dall’acqua le patate e lasciar raffreddare. Mentre si raffreddano, in una casseruola a fuoco medio rosolare nell’olio lo scalogno con le rondelline degli asparagi, mescolando per un qualche minuto. Salare, pepare e lasciar raffreddare. Intanto preparare la ricotta mescolandola con un po’ parmigiano, pepe e sale.
Stendere quindi la pasta brisè in una teglia con la sua stessa carta forno e bucherellarla con una forchetta. Quindi tagliare a rondelle le patate, salarle e distribuirle come primo strato sulla brisè con una spolverata superficiale di pangrattato. Poi lo scalogno con le rondelle di asparagi come secondo strato e infine la ricotta pepata distribuendola in modo uniforme come terzo strato. Versare un filo d’olio sulla superficie e stenderlo bene con un cucchiaio. Cuocere la torta in forno a 180 gradi per 35 minuti circa o fino a quando si vedranno i bordi della brisè ben colorati. Mentre la torta cuoce in forno prendere le 4 uova e bollirle in un pentolino fino a quando saranno ben sode (solitamente sono 8-10 min da quando l’acqua inizia a bollire). Farle raffreddare sotto l’ acqua fredda e sbucciale. Mettere da parte gli albumi (che potranno essere utilizzati come antipasto condendoli e riempiendoli con varie salse) e utilizzare solo i tuorli sbriciolati e leggermente conditi con olio e sale.
Quando la torta è ben cotta, toglierla dal forno, lasciarla intiepidire e sformarla su un bel piatto da portata. Completarla con il tuorlo tritato creando l’aspetto della mimosa. Aggiungere le punte di asparagi tenute da parte e servirla tiepida. Questo piatto può essere ben accompagnato da un vino bianco dai freschi sentori sapidi e fruttati.

                               

Le varianti

Le varianti a questa ricetta sono infinite. Ne citiamo alcune che potrebbero essere di facile e veloce alternativa:
• al posto della ricotta si può utilizzare la panna da cucina e amalgamandoci le patate prima di metterle sulla brisè;
• si può aggiungere anche il gusto affumicato di un salmone o quello croccante di un bacon o pancetta per un piatto più ricco e sapido;

• una valida alternativa alla brisè potrebbe essere la pasta sfoglia;
• al posto del tuorlo d’uovo come decorazione si può provare a sbriciolare una grande patata bollita e condita;
• si può ovviare agli asparagi utilizzando fili di erba cipollina o il broccoletto;
• al posto del pepe si può provare con altre spezie a piacimento come rosmarino, origano, curcuma, noce moscata o paprika dolce.

Segui su ilfaroonline.it

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *