la ricetta del secondo leggero e gustoso

di FornellidItalia
la ricetta del secondo leggero e gustoso
la ricetta del secondo leggero e gustoso

Lo sgombro al limone è una pietanza leggera e nutriente, perfetta da servire come secondo in occasione di un pranzo di pesce o come piatto unico, accompagnato a un contorno e a una fettina di pane, per una cena semplice e ugualmente molto appagante. Pesce azzurro di piccola taglia, economico e particolarmente ricco di acidi grassi Omega-3, lo sgombro viene insaporito con una marinatura a base di olio, limone e odori, quindi cotto velocemente in padella, in modo tale che la polpa si mantenga tenera e succosa. Scoprite come realizzarlo alla perfezione seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare lo sgombro al limone

Sciacquate gli sgombri sotto l’acqua corrente fredda e asciugateli; sistemateli in una teglia e praticate dei taglietti in diagonale sui fianchi (1).

2_preparazione marinatura_sgombro al limone©Gooduria lab

Preparate la marinatura: versate circa 30 gr di olio in una ciotola e aggiungete gli spicchi di aglio e qualche fogliolina di prezzemolo; spremete il succo di 1/2 limone e profumate con qualche scorzetta (2).

3_marinatura sugli sgombri_sgombro al limone©Gooduria lab

Versate la marinatura ottenuta sugli sgombri (3), copriteli e lasciateli riposare in frigorifero per circa 2 ore.

4_rosolatura sgombri_sgombro al limone©Gooduria lab

Trascorso il tempo di riposo, scolate gli sgombri dalla marinatura e fateli rosolare in una padella con un filo di olio per una decina di minuti, irrorandoli con il succo di limone rimasto (4).

5_sgombri pronti_sgombro al limone©Gooduria lab

A cottura ultimata, trasferite gli sgombri in un piatto da portata, cospargeteli con un po’ di prezzemolo tritato, guarniteli con spicchi di limone e servite (5).

Consigli

Dal momento che lo sgombro è un pesce che si deteriora facilmente, compratelo freschissimo dal vostro pescivendolo di fiducia e cucinatelo nell’arco delle successive 24 ore; fate attenzione al colore, che deve essere brillante, alla pelle, ben soda, e agli occhi, lucidi e non incavati.

Evitate di cuocere troppo lo sgombro: potrebbe disfarsi e la carne diventare troppo asciutta e stoppacciosa.

Potete insaporire la marinatura anche con delle fettine di zenzero fresco e qualche fogliolina di timo limonato. A piacere, potete profumare anche con una macinata di pepe.

Se amate il gusto dello sgombro, provate queste semplici ricette.

Conservazione

È preferibile consumare immediatamente lo sgombro al limone; nel caso in cui avanzasse, conservatelo in frigorifero per massimo 24 ore, all’interno di un apposito contenitore ermetico.



Segui su cookist.it

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *