la ricetta del piatto cinese con arachidi e peperoni

di cookist.it
la ricetta del piatto cinese con arachidi e peperoni
la ricetta del piatto cinese con arachidi e peperoni

Il pollo kung pao è un piatto tipico della cucina cinese preparato con bocconcini di petto di pollo che vengono cotti nel wok insieme ad arachidi, cipollotti, peperoni e salsa di soia. Una ricetta semplice, che si prepara in pochi minuti, da proporre come secondo piatto o anche come piatto unico, soprattutto se accompagnato da riso basmati bianco da condire con la sua irresistibile salsina scura. Preparatelo anche per i bambini, lo ameranno. Ecco come realizzare il pollo kung pao alla perfezione.

Come preparare il pollo kung pao

Tagliate il petto di pollo (1) a pezzetti di circa 2-3 cm, oppure a listarelle. L’importante è che i pezzi non siano grossi, perché dovranno cuocere in pochi minuti.

Preparate una sorta di soffritto nel wok (o in una padella profonda tipo saltapasta) versando l’olio di arachidi, le arachidi, un peperoncino secco e i peperoni tagliati a cubetti di dimensioni simili a quelle della carne (2).

Dopo qualche minuto, i peperoni saranno appassiti e potrete aggiungere il pollo (3), da cuocere a fuoco vivo per altri 4-5 minuti.

Aggiungete la salsa di soia (4), una grattata di zenzero e uno spicchio d’aglio.

Unite in ultimo il cipollotto già tritato (5) e cuocete ancora per 1-2 minuti, aggiungendo se necessario 1-2 cucchiai di acqua calda per creare la cremina scura che renderà il pollo ancor più succulento.

Pollo-kung-pao

Servite il pollo kung pao immediatamente (6).

Consigli

Il pollo kung pao è un piatto tradizionale cinese e in quanto tale può essere soggetto a moltissime varianti legate agli ingredienti, ma anche agli step della preparazione. In molti, ad esempio, lasciano marinare il pollo per qualche ora, prima di cuocerlo, con aglio, zenzero, maizena e zucchero di canna. Oppure utilizzando vino di riso per sfumare o, ancora, omettono i peperoni utilizzando solo i peperoncini piccanti; in altri casi si aggiungono zenzero o salsa d’ostriche, a seconda della disponibilità e dei gusti.

Se il vostro fondo di cottura dovesse essere troppo liquido alla fine, è consigliabile aggiungere un cucchiaino di amido di mais per addensarlo. Al contrario, se dovesse restringersi troppo, potete aggiungere un goccio di acqua, meglio se già calda, per rendere il tutto più liquido.

Servite il vostro pollo kung pao con del riso basmati cotto a vapore, oppure con una fresca insalata mista.

Se vi piace la cucina orientale, provate la ricetta del pollo in salsa teryiaki, oppure quella del pollo in agrodolce: sono entrambi piatti semplici da realizzare ma, allo stesso tempo, molto golosi.

Conservazione

Il pollo kung pao va consumato al momento, quando è ancora caldo. In alternativa, si può conservare in frigo in un contenitore ermetico per un giorno: quando volete scaldarlo, in padella o al microonde, aggiungete un goccio di acqua calda.



Segui su cookist.it

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *