La Millefoglie Papillon per una festa del Papà…con i fiocchi

di ilfaroonline.it
Millefoglie
Millefoglie

Cucina e Sapori – Festeggiare a tavola con simpatia e buonumore è sempre la carta vincente per affrontare una lieta ricorrenza anche se immersa in un periodo difficile come questo. Oggi è la volta del 19 marzo, la festa di San Giuseppe, il primo di tutti i padri, padre simbolo della storia religiosa cattolica. E’ tradizione che per questa ricorrenza pasticcerie e case si riempino dei profumi delle famose zeppole o dei deliziosi bignè (leggi qui). Ma allontanandoci per un momento dai consueti manicaretti ecco un dolce dedicato a tutti i papà super golosi che ha l’intento di sorprenderli nell’estetica come anche nel gusto. Non a caso infatti ha la divertente forma a Papillon (il farfallino) , tipica di un elegante e stiloso papà, e un goloso ripieno composto dai sapori a lui dedicati, il caffè e il whisky (l’abbinamento caffè-liquore come chiudi-pasto può contribuire anche a migliorare la digestione), tutto avvolto ed oculatamente accostato all’onnipresente e sempre graditissimo cioccolato fondente. Una vera delizia in grande stile, un dolce fatto di strati e sapori diversi che richiamano il sentimento di affetto che si crea giorno per giorno con il proprio genitore. Anche per questo in questa giornata è stato scelto la millefoglie.

La Ricetta della Millefoglie Papillon con crema al caffè e whisky e scaglie di cioccolato fondente

Un dessert veramente semplicissimo da preparare che conquista non solo per la sua fragranza ma anche per i suoi sapori intensi con una crema che lega insieme durezza e morbidezza. Una soffice nuvola croccante da gustare cucchiaio dopo cucchiaio.

Ingredienti:

• 2 rettangoli di pasta sfoglia
• 100 ml di latte
• 250 g di panna per dolci
• 70 g di zucchero semolato
• zucchero a velo q.b.
• 2 tazzina di caffè
• 1 tazzina di whisky
• 100 g di cioccolato fondente a scaglie ( o in gocce)

Preparazione:

Per la sfoglia: la pasta sfoglia è un tipo di preparazione alquanto complesso perciò spesso si sceglie di utilizzare i rotoli già pronti per essere infornati. Stendere la prima pasta sfoglia su una placca da forno, dividerla a metà per realizzare il primo e secondo strato, e bucherellarla con una forchetta per non farla gonfiare troppo in cottura, spennellarla con il latte (o con uova se la si vuole colorare di più) e spolverare con un po’ di zucchero semolato. Infornare le due sfoglie a 160°C forno ventilato fino a doratura, circa 30 minuti. Stendere la seconda pasta sfoglia e utilizzarne solo una metà; bisogna darle la forma del papillon quindi stringere al centro con le dita cercando di dargli un po’ di movimento. Ritagliare una strisciolina di pasta dall’altra metà e metterla al centro del fiocco come fosse il nodo del papillon. Anche in questo caso bucherellare la pasta, spennellare con il latte e spolverare con lo zucchero semolato; infornare quindi la sfoglia a 160°C forno ventilato fino a doratura. Quando i tre strati saranno pronti e raffreddati, posizionare il papillon sui rettangoli successivi di pasta sfoglia uno alla volta e con un coltello ritagliare e sagomare un papillon che servirà come base il primo e come intermezzo della millefoglie il secondo. In questo modo si otterranno tre papillon perfettamente uguali.

Per la farcia: per preparare la crema al caffè e whisky, per prima cosa preparate il caffè con la moka da 2 tazze, ne serviranno 70 g circa. Poi zuccherarlo, aggiungere la tazzina di whisky e mescolare bene. Lasciar raffreddare del tutto il caffè prima a temperatura ambiente qualche minuto e poi riponete in frigo per almeno 1 oretta. Versare la panna fresca liquida in una ciotola a sua volta ben fredda. Montarla con uno sbattitore elettrico e non appena sarà semi-montata (ovvero non appena inizierà ad avere una consistenza più cremosa), aggiungete il caffè zuccherato e corretto con il whisky ben freddo di frigo, versandolo a filo sulla panna continuando a far andare le fruste elettriche. Continuare a lavorare il composto, fino a montare il tutto completamente.

Composizione della millefoglie: su un bel vassoio dorato (o uno da portata) mettere prima il primo strato di sfoglia e cospargere con la crema di caffè e whisky, quindi distribuire le scaglie di cioccolato fondente su tutta la superficie del primo papillon. Appoggiare il secondo strato e fare la stessa cosa con crema e cioccolato. Quindi chiudere con il papillon di sfoglia. Spolverare l’ultimo strato con lo zucchero a velo e guarnire con le scaglie di cioccolato. Riporre in frigorifero e lasciarla raffreddare prima di servire questa squisita millefoglie Papillon.
Adesso, in qualità di figli, si è pronti per festeggiare la festa del proprio papà non solo con affetto e pensieri ma anche prendendolo per la gola. Non potrà resistere all’infinita bontà.

Alternative:

• Si può spolverizzare sulla crema al caffè e whisky anche della cannella in polvere, del cacao amaro o granella di nocciola o noci.
• Al posto del caffè e whisky potrebbe essere una buona idea utilizzare ingredienti freschi che richiamino l’imminente primavera, come panna e fragole, panna e ananas o ancora crema chantilly al profumo di limone.
• Questo dolce ha molte similitudini con il classico tiramisù quindi ci si può ulteriormente accostare a questa tradizionale ricetta utilizzando i savoiardi al posto della sfoglia, il mascarpone al posto della panna e il cacao in polvere al posto delle scaglie di cioccolato.
• Non sarebbe male anche la versione salata della ricetta, escludendo lo zucchero e utilizzando una buona ricotta salata aromatizzata con erbe o spezie, come basilico, prezzemolo o pepe, con l’aggiunta di filetti di salmone affumicato oppure di freschi salumi.
• In sostituzione del whisky si può optare senza problemi per altre tipologie di liquori. Il caffè può essere corretto con i classici sambuca e mistrà, oppure , come è di usanza in Salento con l’anice, o ancora con rum o brandy.

Segui su ilfaroonline.it

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *