5 cose che dovete assolutamente sapere sugli spinaci freschi

di FornellidItalia
5 cose che dovete assolutamente sapere sugli spinaci freschi
5 cose che dovete assolutamente sapere sugli spinaci freschi

Gli spinaci sono un contorno veloce, una questione di minuti in padella e sono pronti per dare un tocco di verde ai vostri piatti. Molto spesso, per comodità ci affidiamo agli spinaci congelati, ma come pulire e conservare gli spinaci freschi? Scopriamolo insieme.

Perché preferire gli spinaci freschi

  • Gli spinaci freschi sono più teneri, una volta cotti, rispetto ai loro cugini congelati.
  • Sono più compatti rispetto a quelli congelati e non rilasciano grandi quantità di acqua in cottura, questo vi permetterà di non prolungare la cottura per farla evaporare. 
  • Il colore degli spinaci freschi non ha paragoni: quel verde vivido e brillante non potrete sostituirlo con gli spinaci congelati. 
  • Molto spesso quelli congelati sono triturati mentre quelli freschi sono in vere foglie!

Naturalmente tutto questo ha dei lati, se così possiamo chiamarli negativi: il tempo necessario per pulire gli spinaci che avrete comprato dal mercato. 

Come pulire gli spinaci freschi

Lavateli con cura e distendete i ciuffi e le foglie, non lasciateli troppo in ammollo ma riponeteli in uno scolapasta e, se necessario, ripetete l’operazione del risciacquo sotto acqua corrente per più di una volta. 

Con un coltellino rimuovete solo ed esclusivamente le estremità che tengono assieme i ciuffi: i gambi non sono assolutamente da buttare.
Quando li cucinerete non dovrete aggiungere acqua perché quella rimasta dal processo di lavaggio sarà sufficiente.

Come cuocerli

Ricordate che tutte le verdure che si possono mangiare crude non devono cuocere per troppo tempo altrimenti perderebbero le loro proprietà.
Gli spinaci, infatti, dovranno solo appassire e non cuocere del tutto. Una volta cotti, per preservare il colore verde brillante di cui vi siete innamorati nel momento dell’acquisto potrete immergerli in una bacinella piena di acqua gelida. Questo metodo è replicabile con tutti gli ortaggi.

Come congelarli

Potrete conservare gli spinaci in foglie nel freezer o sfruttare la tecnica del purè.
Questa tecnica è perfetta se desiderate utilizzare gli spinaci per delle ricette liquide come frullati, zuppe e salse.
Il procedimento è semplicissimo: dovrete riporre le foglie pulite degli spinaci nel frullatore aggiungere acqua e mescolare; versare la purea in una vaschetta di cubetti di ghiaccio e congelare.
Quando i cubetti saranno congelati, potrete trasferirli in sacchetti da congelatore.

Come berli

In un momento in cui il nostro organismo ha bisogno di supporto per affrontare cambi di stagione, influenza e, ahinoi, l’emergenza sanitaria in corso, gli spinaci ci vengono in soccorso per realizzare un succo di frutta e verdura che vi aiuti a rafforzare l’organismo. Potrete realizzarlo con il kiwi, re indiscusso della vitamina C, ma anche con gli spinaci. Queste verdure insieme a sedano, spinaci e menta contribuiscono alla preparazione di un vero e proprio toccasana.

Ingredienti:

  • 1 gambo piccolo di sedano
  • 3 ciuffi di spinaci
  • 1 ciuffetto di menta

Lavate tutti gli ingredienti, sbucciate il kiwi e riponete tutto nell’estrattore. Realizzato il vostro succo che sarà pronto per essere bevuto.

Sfatiamo il falso mito di Braccio di Ferro: gli spinaci contengono ferro ma quale?

Ma gli spinaci sono sul serio la fonte maggiore di ferro? Braccio di ferro, il testimonial per eccellenza di questa verdura ci ha fatto crescere con questa convinzione, ma è tutto vero?
In realtà no, o meglio, bisognerebbe essere più precisi.
Per risalire all’origine dell’errore bisogna andare nel lontano 1981 quando un articolo del British Medical Journal dal titolo Fake denunciò l’errore di una virgola nel dato relativo al ferro contenuto negli spinaci in una ricerca.
Stando all’articolo l’errore è stato fatto nel 1930 e l’anno di produzione del famoso braccio di ferro è il 1929.
Quanto di vero ci sia in questa storia è ancora un mistero però una realtà c’è. Gli spinaci contengono molto ferro ma gran parte del minerale presente nelle foglie non può essere utilizzato perché gli spinaci contengono delle sostanze che ne inibiscono l’assorbimento da parte dell’intestino.
I vegetali e le uova, quindi, contengono ferro ma nella forma meno assimilabile dall’organismo. Chiarito questo, queste verdure a foglie continuano ad essere una fonte inesauribile di vitamine e nutrienti indispensabili nella nostra dieta.



Segui su myfoody.it

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *